Invecchiamento nei gatti: cambiamenti fisici e funzionali comuni

Gli animali da compagnia anziani costituiscono una parte significativa della popolazione di pazienti del veterinario per piccoli animali; negli Stati Uniti, ad esempio, è stato stimato che nel 2011 oltre il 20% dei gatti da compagnia avesse 11 anni o più. Alcuni cambiamenti associati all'invecchiamento non sono né positivi né negativi, ma altri sono meno desiderabili, associati a malattie, cambiamenti nella mobilità o allo sviluppo di comportamenti indesiderati. Questi cambiamenti possono influenzare notevolmente la salute e il benessere del gatto e avere un importante impatto sul proprietario.

Esami veterinari regolari sono essenziali per valutare la salute dei pazienti più anziani e per fornire ai proprietari una guida per un'assistenza ottimale. Ad eccezione della malattia conclamata, tuttavia, è difficile determinare in modo definitivo se un gatto mostra cambiamenti appropriati per l'età o se essi riflettono un processo o una condizione anormale. Questo è il primo di due articoli di revisione in un numero speciale dedicato all'invecchiamento dei felini. Gli obiettivi del progetto prefissati in queste pubblicazioni includevano lo sviluppo di una definizione dell’invecchiamento in buona salute nei pazienti felini e l'identificazione di metodi clinici che possono essere utilizzati per classificare accuratamente gatti anziani sani. Questa prima recensione fornisce una panoramica completa e basata sui cambiamenti più comuni relativi alla salute osservati nei gatti che invecchiano.

Bellows J. et al. Aging in cats: common physical and functional changes. DOI: 10.1177/1098612X16649523