immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter
Percorso FAD - Itinerario dermatologico: affrontare i problemi con metodo   

Reazioni avverse al cibo nel cane e nel gatto

Dossier  

Alimentare correttamente un animale epilettico

LEGGI TUTTO

Alimentazione della femmina durante la gestazione e la lattazione

Efficacia dell’astaxantina come supporto nutrizionale nella dermatite atopica canina

Cane e gatto  

Anemia negli animali da compagnia, tipi e caratterizzazione

Introduzione alle anemie: alcuni richiami

Cane  

Pollachiuria in un cane

Ricerca&Laboratorio  

Sistemi “modello non-modello” di patologie umane in Chaenocephalus aceratus (icefish), Astyanax mexicanus (cavefish) e Fundulus heteroclitus (killifish)

Diagnostica  

Esame delle Urine. Analisi microscopica del sedimento e citologia dell’apparato urinario. Seconda parte

Management  

Realizzare un ecosistema imprenditoriale veterinario sarà la leva di crescita del settore per il 2021

Abbonati per accedere

Dal web internazionale
05/02/2021

L’interesse dei trigliceridi a catena media nei cani epilettici

Riguardo all’epilessia, diverse pubblicazioni scientifiche menzionano i vantaggi dei trigliceridi a catena media nel controlloclinico, in aggiunta o addirittura in sostituzione dei normali antiepilettici. Questo interesse è in crescita in quanto la terapia abituale è associata a effetti avversi clinicamente significativi come sedazione, polifagia, polidipsia, persino atassia, inoltre biologicamente promuove l’induzione di enzimi epatici che provoca, a lungo termine, l’insorgenza di epatopatie. Un recente studio valuta l’impatto dell’integrazione con trigliceridi a catena media nella gestione dei cani con epilessia e monitora la frequenza e la gravità degli effetti collaterali.

 
 
Formazione a distanza abbinata a SUMMA

SPC-sviluppo-professionale-continuo